Articles

Ragioni e metodi per ridimensionare le protesi mammarie

Posted on

“Gli impianti non sono prodotti permanenti”, spiega il chirurgo plastico Dr. Christine Hamori. Con ogni probabilità, dovranno essere sostituiti dopo un aumento primario. Ciò che il Dr. Hamori sta trovando nella sua pratica è qualcosa che sembra essere una tendenza nazionale: i pazienti che originariamente hanno ottenuto le loro protesi mammarie nei loro anni ’20 e stanno tornando nei loro anni’ 40 per sostituirli vogliono ridimensionare i loro impianti. Di seguito, descrive i motivi per cui e i metodi per ottenere un grande aumento della revisione.

Motivi per ridimensionare le protesi mammarie

Se un chirurgo plastico è stato in attività abbastanza a lungo, inizieranno a vedere i loro pazienti di aumento del seno tornare a sostituire i loro impianti. Come spiega il dottor Hamori, le protesi mammarie non sono permanenti. “Si consumano come un pneumatico per strada”, condivide. Ha usato essere che la durata media di una protesi mammaria era di circa un decennio, e ora con miglioramenti tecnologici, è più vicino a 15 anni.

Sebbene l’impianto possa consumarsi, la maggior parte delle volte i pazienti sono interessati per altri motivi. Altri problemi di impianto più comuni includono:

  • perdita di forma
  • scende dalla posizione
  • non si adatta più allo stile di vita attuale del paziente

Gusti & I corpi cambiano con il tempo

Proprio come con la moda, i gusti dei pazienti cambiano con il tempo. Quello che potrebbe aver guardato bene a 20 non si adatta più al loro stile di vita a 40. Inoltre, l’età prende un pedaggio sul corpo. Come le donne invecchiano, tendono ad aumentare di peso, soprattutto durante la menopausa. Ciò può causare seni a diventare troppo grande. La gravidanza e l’allattamento possono anche lasciare il segno sulla pelle e sui tessuti del seno, rendendoli deboli e allungati al punto in cui non possono più tenere la protesi mammaria nella sua posizione originale.

I pazienti tornano in ufficio alla ricerca di modi per mantenere o ripristinare la forma del loro seno. Questo in genere comporta:

  • rimozione dell’impianto esistente
  • un ascensore al seno per stringere il seno busta
  • sostituzione impianto

Andando più Piccoli – Non Sempre un Semplice Scambio

Dr. Hamori e i suoi colleghi stanno scoprendo che molti dei pazienti che ha avuto il loro primo impianto in 20 vuole andare più piccole nei loro anni ‘ 40. “E’ molto comune che le persone stanno arrivando con una D, DD e vogliono andare giù per un piccolo C. E impegnativa”, spiega il Dr. Hamori. La parte difficile è che l’involucro del seno può essere troppo largo per un impianto più piccolo. È importante per i pazienti capire che raramente è così semplice come scambiare l’impianto più grande con un impianto più piccolo. Il chirurgo deve anche “stringere la federa” per mettere un cuscino o un impianto più piccolo all’interno. Questo di solito richiede un sollevamento del seno.

La tecnica di deflazione per ridimensionare gli impianti salini

Se il paziente ha impianti salini, il dottor Hamori farà spesso ciò che viene chiamato “deflazione.”Questa procedura viene eseguita in ufficio in anestesia locale. Una volta che il paziente è insensibile, il Dott. Hamori estrarrà la soluzione salina in modo che il paziente veda il seno sgonfiarsi. Dal momento che questo può essere una specie di paura per il brevetto, lei a volte solo prendere un po ‘ fuori e poi mandarla a casa in un reggiseno sportivo stretto. Nei prossimi giorni, il seno continuerà a sgonfiarsi.

Questa tecnica di deflazione consente al chirurgo e al paziente di valutare l’estensione del tessuto mammario naturale in modo da poter vedere, con impianti esterni, quali dimensioni si adattano meglio al tuo corpo e all’estetica attuale.

Dott. Hamori eseguirà tipicamente la deflazione circa 6 settimane prima di uno scambio implantare. In questo modo, la pelle del seno ha il tempo di ritrarsi e la capsula di ridursi un po’. La tecnica le permette di dare ai pazienti un risultato migliore, soprattutto se vogliono andare più piccoli.

I pazienti sono davvero contenti dei risultati del ridimensionamento dei loro impianti, purché capiscano cosa aspettarsi. Un lifting del seno può essere fondamentale per stringere la busta del seno. Ci saranno alcune cicatrici, ma il risultato finale è un seno più giovane e vivace. I pazienti non vogliono sentirsi matronali! Vogliono indossare un prendisole senza reggiseno e questa procedura consente alla maggior parte di fare esattamente questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.