Articles

René Jules Dubos

Posted on

René Dubos è nato il feb. 20, 1901, a Saint-Brice, Francia. Dopo aver ricevuto una formazione scientifica, si recò a Roma nel 1922, dove era nello staff dell’Istituto Internazionale di Agricoltura. Entro 2 anni ha lasciato per frequentare la Rutgers University nel New Jersey, da cui ha ricevuto il dottorato in microbiologia nel 1927. Dubos iniziò immediatamente la sua lunga e distinta associazione con il dipartimento di patologia e batteriologia presso il Rockefeller Institute for Medical Research di New York City. Ad eccezione di 2 anni come professore di medicina presso la Harvard Medical School (1942-1944), è stato continuamente coinvolto nella ricerca presso l’istituto dal 1927. Nel 1934 sposò Marie Louise Bonnet, che morì nel 1942. Divenne cittadino americano naturalizzato nel 1938. Nel 1946 sposò Letha Jean Porter.

Dubos è stato un pioniere nello sviluppo di farmaci antibiotici. Poco dopo essersi unito al Rockefeller Institute, iniziò a cercare una sostanza antibatterica che avrebbe distrutto il microrganismo causando la polmonite. Nel 1930 ha scoperto un batterio suolo-dimora che ha prodotto una sostanza chimica in grado di indebolire la capsula esterna di batteri polmonite in modo che sarebbero vulnerabili alle difese naturali del corpo. In seguito ha dimostrato che questa sostanza, l’antibiotico tyrothricin, era composta da due sostanze chimiche: tirocidina e gramicidina. Il suo lavoro ha aperto la strada per l’eventuale scoperta della streptomicina. Dopo aver completato la sua indagine di tyrothricin si rivolse alla ricerca sulla tubercolosi e ha vinto un nuovo riconoscimento in quel campo.

Nel 1950 Dubos ha iniziato a scrivere libri su argomenti scientifici per un pubblico più generale. In questi ha toccato i fondamenti filosofici e le implicazioni sociali della scienza, messo in guardia contro l’utopismo ingenuo di molti pensatori medici, e sostenuto per uno studio degli effetti dell’ambiente totale sull’uomo. La sua saggezza, la sua visione umanitaria e la sua lucida scrittura hanno reso Dubos uno degli scrittori scientifici contemporanei più percettivi e popolari. Ha prodotto oltre 200 articoli scientifici e più di una dozzina di libri, tra cui Louis Pasteur: Free Lance della scienza (1950), La peste bianca: La tubercolosi, L’uomo e la società (1952), Il miraggio della salute (1959), I sogni della ragione (1961), Il mondo invisibile (1962), La torcia della vita (1962), Così umano un animale (1968), L’uomo, la medicina e l’ambiente (1968), Ragione Awake (1970), e Bestia o angelo?: Scelte che ci rendono umani (1974).

Nel suo duplice ruolo di scienziato e autore, Dubos accumulato numerosi riconoscimenti, tra cui lauree honoris causa da università Europee e Americane, premi scientifici e organizzazioni mediche, l’adesione all’Accademia Nazionale di Scienze, gli Archi di Scienze Premio per la divulgazione della scienza, e il Premio Pulitzer in lettere (1969). Nel 1970 divenne direttore degli studi ambientali presso l’Università Statale di New York a Purchase, e nello stesso anno il presidente Richard Nixon lo nominò membro del Comitato consultivo dei cittadini sulla qualità ambientale. Morì nel 1982.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.