Articles

Vaccino antinfluenzale durante la gravidanza (stagione influenzale 2020-2021)

Posted on

Ascolta ora

Panoramica

L’influenza è una malattia infettiva causata dal virus dell’influenza. Negli adulti sani, l’influenza in genere non è grave e i sintomi di solito diminuiscono in circa una settimana. Quando sei incinta, la risposta infiammatoria che il tuo corpo ha all’influenza durante la gravidanza ti mette a maggior rischio di alcune complicazioni. La comunità medica raccomanda alle donne incinte di ottenere il vaccino antinfluenzale durante la gravidanza per proteggerle e dare immunità passiva al loro bambino. La pandemia di COVID-19 sta anche portando alcuni cambiamenti aggiuntivi e sfide per l’attuale stagione influenzale. Ci sono molti vaccini antinfluenzali disponibili e può essere difficile valutare i rischi e i benefici per decidere se ottenere il vaccino antinfluenzale durante la gravidanza è giusto per te. Questo episodio si tuffa in tutte le prove e le considerazioni per prendere una decisione informata sull’opportunità di ottenere il vaccino antinfluenzale durante la gravidanza.

Articolo e risorse

Per la stagione influenzale 2020-2021, dovremmo vedere una grande spinta per le persone a ottenere il vaccino antinfluenzale. Questo è particolarmente vero per le madri in attesa che hanno appuntamenti regolari con un medico o un’ostetrica. Il sito web del CDC afferma: “Per la prossima stagione influenzale, la vaccinazione antinfluenzale sarà molto importante per ridurre l’influenza perché può aiutare a ridurre l’impatto complessivo delle malattie respiratorie sulla popolazione e quindi ridurre il carico risultante sul sistema sanitario durante la pandemia di COVID-19.”Ci sono state alcune domande quest’anno circa l’accuratezza delle informazioni dal CDC. Questa organizzazione guida molte politiche adottate dalle organizzazioni mediche, come l’American College of Obstetricians and Gynecologists. Inoltre, il CDC è il più ampio database negli Stati Uniti per le statistiche sull’influenza. Questa è la fonte il vostro fornitore di assistenza è probabilmente alla ricerca di informazioni sul vaccino antinfluenzale.

Quando valuto un vaccino o qualsiasi intervento medico, corro attraverso una serie di domande e molte ricerche. Questo articolo segue un formato simile. Alcune delle domande che faccio sono:

  • Quali sono i rischi della malattia cui si rivolge il vaccino?
  • Qual è la storia del vaccino?
  • Quali sono gli ingredienti del vaccino?
  • Quanto è efficace?
  • Quali sono i rischi e i benefici?

Come puoi immaginare, questo comporta molte ricerche. Guardo anche ai particolari della situazione. Con il vaccino antinfluenzale, valuterei il mio stato di salute attuale e la probabilità di esposizione, incluso il luogo in cui vivo, i luoghi in cui ho intenzione di viaggiare, il periodo dell’anno, ecc. Hai capito. Ci sono un sacco di domande, e questo comporta un sacco di ricerca.

La controversia dei vaccini

I vaccini sono un argomento molto controverso e complesso. Alcuni professionisti trascorrono la loro vita dedicata alla ricerca e allo studio dei vaccini e della loro sicurezza. Questo articolo è una panoramica del vaccino antinfluenzale per darvi una buona base sulle informazioni disponibili. E ‘ impossibile analizzare ogni singolo studio fatto perché questo non è il podcast vaccino, e ci sono molti altri argomenti essenziali che voglio condividere con voi. Ho trascorso un numero significativo di ore e giorni e settimane su questo argomento, e spero che tu trovi le informazioni in questo episodio utili mentre stai facendo delle scelte sull’opportunità o meno di ottenere il vaccino antinfluenzale durante la gravidanza.

La ricerca di vaccini è incredibilmente impegnativa. E ‘ facile trovare se stessi su un sito web che sembra essere imparziale, solo per scoprire un ordine del giorno, ed è saldamente pro o contro vaccino. Il mio obiettivo con questo articolo è quello di aiutare a vagliare attraverso tutti i dati là fuori per educare se stessi e prendere una decisione informata che è giusto per te.

Si tratta di decisioni che deve prendere con il medico o l’ostetrica. Non posso coprire ogni aspetto di questo argomento, e se avete ulteriori domande o dubbi, vi esorto a portarli con il vostro fornitore di assistenza. Non sono favorevole o contrario al vaccino antinfluenzale e credo fermamente che dovresti essere in grado di scegliere se ricevere o meno un vaccino o un intervento medico. Se leggi questo articolo, puoi prendere una decisione informata e non una basata sulla paura.

Qual è l’influenza?

L’influenza è l’abbreviazione di influenza. Questa è una malattia infettiva causata dal virus dell’influenza. Come ogni virus, l’influenza si replica nelle cellule viventi. Il virus dell’influenza è estremamente contagioso perché può essere disperso nell’aria e sulle superfici. Diventa aereo quando qualcuno che è infetto tossisce o starnutisce. Questo rilascia mezzo milione di particelle nell’aria. Puoi anche contrarre il virus dell’influenza toccando una superficie contaminata, quindi toccando la bocca, il naso o gli occhi. Il virus dell’influenza può vivere 1-2 giorni su superfici dure non porose, come una maniglia, 15 minuti su tessuti di carta asciutti, come una banconota da un dollaro, e solo circa 5 minuti sulla pelle. Si prega di lavarsi spesso le mani e cercare di evitare di toccare il viso.

I sintomi dell’influenza includono febbre, naso che cola, mal di gola, dolori muscolari, mal di testa, tosse e affaticamento. L’insorgenza improvvisa dei sintomi e l’esaurimento che viene fornito con l’influenza può aiutare a distinguerlo da un raffreddore. In generale, i sintomi si manifestano due giorni dopo l’infezione e durano circa una settimana. Una tosse persistente può durare più a lungo. Le complicanze dell’influenza possono essere polmonite e infezioni del seno. Ci sono un paio di farmaci antivirali per trattare l’influenza. Gli antibiotici non aiutano a trattare l’influenza perché un virus e non un batterio lo causano.

Se sei un adulto generalmente sano, l’influenza di solito non è un grosso problema. Se sei molto giovane, anziano o hai un sistema immunitario indebolito, sei a un rischio molto più elevato di complicanze. La gravidanza riduce il sistema immunitario.

L’influenza e i bambini piccoli

Il CDC raccomanda che i bambini di età superiore ai sei mesi ricevano un vaccino antinfluenzale ogni anno. Secondo il CDC, tra 7.000 e 26.000 bambini di età inferiore ai cinque anni vengono ospedalizzati ogni anno a causa di complicanze influenzali. Dalla stagione influenzale 2004-2005, i decessi correlati all’influenza nei bambini segnalati al CDC durante le stagioni influenzali regolari hanno oscillato da un minimo di 37 a un massimo di 188 decessi. I bambini sotto i sei mesi di età non ricevono un vaccino antinfluenzale. Parte della spinta per ottenere le madri in attesa di ottenere il vaccino è quello di trasferire parte di tale immunità, per proteggere il vostro bambino fino a quando non possono ricevere il loro vaccino a sei mesi.

Come l’influenza colpisce il tuo corpo durante la gravidanza

L’influenza fa sì che il tuo corpo rilasci grandi quantità di citochine e chemochine. Queste sono cellule prodotte dal tuo sistema immunitario. Ciò causa l’infiammazione, che vediamo come arrossamento, gonfiore, dolore o calore. Pensa ai muscoli doloranti e alla febbre quando hai l’influenza. Il lato positivo dell’infiammazione è che crea una risposta immunitaria. Vuoi che il tuo corpo susciti una risposta immunitaria per combattere tutto ciò che sta causando l’infiammazione.

Uno studio della Stanford University del 2014 ha rilevato che le donne in gravidanza hanno una risposta immunitaria insolitamente forte all’influenza. Questa scoperta inaspettata può spiegare perché le donne incinte si ammalano di influenza rispetto ad altri adulti sani. Cambiamenti fisiologici come cambiamenti immunologici, aumento della gittata cardiaca, consumo di ossigeno e volume di marea polmonare potrebbero aumentare la suscettibilità alle complicanze influenzali se l’infezione si verifica durante la gravidanza.

Tipi di influenza

Esistono tre tipi di influenza: A, B e C. A è la più grave negli esseri umani. Gli uccelli portano comunemente il tipo A. Tutte le principali pandemie influenzali documentate nella nostra storia erano di tipo A, inclusa l’influenza aviaria e suina. Il tipo B è meno comune di A. Il tipo B muta 2-3 volte più lentamente. Gli unici animali che colpisce sono foche e furetti, e colpisce quasi esclusivamente gli esseri umani. Poiché il tipo B si evolve molto più lentamente e pochi animali lo portano, raramente abbiamo epidemie di tipo B. Il tipo C colpisce umani, cani e maiali ed è il meno comune e tende ad essere il più mite. I vaccini di solito includono il tipo A e B e non hanno il tipo C.

All’interno dei diversi tipi di influenza, ci sono sottotipi. Vedrai la lettera H seguita da un numero e la lettera N seguita da un numero. L’H sta per emoagglutinina, di cui ci sono 16 tipi, e l’N sta per neuraminidasi, di cui ci sono nove tipi. Questi Hs e N sono picchi di proteine sulla superficie del virus che aiutano il virus a invadere le cellule. In totale, ci sono 144 sottotipi diversi.

Come il virus dell’influenza muta

Un eccellente esempio di come questi virus mutano Sto prendendo in prestito da un articolo NPR spiega questo semplicemente. Immagina che un uccello venga infettato da due virus: H1N1 e H2N2. Quando i due virus si riproducono all’interno delle cellule dell’uccello, H1N1 può afferrare gli accessori da H2N2. Questo crea un nuovo ceppo che assomiglia a H2N2 ma ora può infettare le persone (perché è iniziato come solo H1N1). Questo articolo parla specificamente dell’influenza 2009. Il virus aveva alcuni segmenti di H3N2 circolanti negli esseri umani dalla pandemia del 1968. Aveva geni provenienti dagli uccelli, un H1 proveniente dai maiali e un N1 proveniente da un virus completamente diverso. Tutti questi vengono poi mescolati nei suini. Si può vedere questo diventa disordinato e complicato molto rapidamente.

Stagione influenzale

La stagione influenzale tende ad essere durante i mesi invernali. Parte di questo è dovuto alla mancanza di umidità e bassa luce UV. Durante l’inverno, più persone sono al chiuso, quindi si diffonde più facilmente. Inoltre, il virus sopravvive più a lungo su superfici a temperature più fredde. C’è una teoria secondo cui i livelli di vitamina D essendo più bassi in inverno aiutano a diffondere questo virus durante i mesi invernali. Non ho intenzione di esaminare questo in profondità qui, e se si vuole scavare più a fondo nella vitamina D, è possibile ascoltare questo episodio.

Il vaccino antinfluenzale

Il virus dell’influenza è un virus in rapida evoluzione. Per questo motivo, non possiamo fare un vaccino una tantum. Ogni anno il vaccino antinfluenzale è formulato per 3 o 4 virus. L’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede quali ceppi dell’influenza saranno i più comuni l’anno successivo, ed è quello che usano per creare il vaccino. La selezione del virus del vaccino è stata condotta dal sistema globale di sorveglianza e risposta influenzale (GISRS) dell’OMS dal 1973. Dal momento in cui l’OMS sceglie ceppi specifici, ci vogliono sei mesi per fare e produrre il vaccino. Ogni anno ci sono due vaccini perché ci sono due stagioni influenzali—uno durante l’inverno nell’emisfero superiore e uno durante l’inverno nell’emisfero inferiore. C’è un sacco di ricerca intorno influenza e grande motivazione per creare un vaccino migliore, per non parlare di miliardi di potenziali dollari di profitto per la società che lo capisce.

Come funziona il vaccino antinfluenzale

I vaccini funzionano tutti su un principio simile. Introducono una parte di un batterio, virus o agente patogeno nel tuo corpo per innescare una risposta immunitaria. Il tuo corpo produce antigeni per combattere i batteri o il virus o l’agente patogeno e poi riconoscerli e combatterli in futuro. In definitiva l’obiettivo è diventare immuni, motivo per cui chiamiamo anche vaccini immunizzazioni.

Una volta ottenuto il vaccino antinfluenzale, il corpo impiega circa due settimane per sviluppare anticorpi. Quando sei incinta e il tuo corpo crea anticorpi, passano al tuo bambino attraverso la placenta. Questo è chiamato immunità passiva. L’obiettivo quando si ottiene un vaccino durante la gravidanza è proteggere sia voi che il vostro bambino. Ricorda che il tuo bambino non può ottenere un vaccino antinfluenzale fino a quando non ha almeno sei mesi.

Dopo la nascita del bambino, continui a trasmettere anticorpi a loro attraverso il latte materno. Non posso sottolineare abbastanza l’importanza dell’allattamento al seno, specialmente durante i primi mesi di vita del tuo bambino. Questo è se si decide o meno di ottenere il vaccino antinfluenzale. Anche se il tuo bambino sta ricevendo la formula e ogni pasto non è latte materno, quegli anticorpi che passi quando allatti al seno sono incredibili. L’allattamento al seno migliorerà in modo significativo il sistema immunitario del neonato e contribuirà a mantenerli più sani.

Quando deve prendere il vaccino?

Alcune madri in attesa e fornitori di assistenza possono scegliere di evitare un vaccino antinfluenzale durante questo trimestre perché questo periodo è così fondamentale per lo sviluppo. Vi incoraggio a parlare con il medico o ostetrica circa i tempi di un vaccino. Il Centers for Disease Control dice che è possibile ottenere un vaccino antinfluenzale durante qualsiasi trimestre. Uno studio ha dimostrato che la vaccinazione antinfluenzale in qualsiasi momento durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza, ma almeno 15 giorni prima del parto, crea immunità passiva.

Combinare i vaccini antinfluenzali e Tdap

Un’altra considerazione con i tempi del vaccino antinfluenzale è se ottenerlo contemporaneamente al vaccino Tdap. Tdap è per il tetano, la dipterite e la pertosse (aka pertosse). Secondo il CDC, è possibile ottenere Tdap e vaccino antinfluenzale allo stesso tempo. Adacel è il vaccino Tdap. Nell’inserto, per questo, affermano che negli studi in cui il vaccino Adacel è stato somministrato contemporaneamente come vaccino influenzale inattivato trivalente, è stata osservata una risposta anticorpale inferiore per l’antigene della pertattina rispetto a quando il vaccino Adacel è stato somministrato da solo. L’antigene pertactin è una delle cose che ti aiutano a sviluppare l’immunità per pertosse o pertosse. Se si prevede di ottenere il Tdap e vaccini antinfluenzali durante la gravidanza, parlare con il medico o l’ostetrica circa i tempi. ACOG afferma che ricevere contemporaneamente il Tdap e le vaccinazioni antinfluenzali è sicuro ed efficace.

Tipi di vaccini antinfluenzali

Alcuni vaccini, come il Tdap, sono relativamente facili da confrontare con i produttori perché ce ne sono solo 2. Questo è molto più difficile con l’influenza. Ci sono dieci vaccini disponibili per la stagione influenzale 2020-2021. È possibile confrontare le opzioni di vaccino sul sito Web del CDC. Il CDC elenca le età per cui è approvato, se il vaccino è a base di uova o cellule e se è singolo o multidose con contenuto di mercurio.

Singolo vs. Multi dose

Un vaccino monodose viene fornito in un flaconcino con abbastanza vaccino per una dose per una persona. Un flaconcino multidose contiene dosi multiple per più persone. Naturalmente, ogni vaccinazione utilizza un nuovo ago sterile, ma i vaccini multidose richiedono un conservante aggiuntivo per impedire la crescita di batteri e funghi.

Thimerosal (mercurio) è un ingrediente aggiunto alle fiale di vaccino multidose per prevenire batteri e funghi. I vaccini multidose hanno circa 25 microgrammi di thimerosal e i vaccini monodose sono privi di mercurio. Secondo l’OMS, l’uso di mercurio in alcuni prodotti farmaceutici, come il thimerosal (etil mercurio), che viene utilizzato come conservante in alcuni vaccini, è molto piccolo rispetto ad altre fonti di mercurio. Non vi sono prove che suggeriscano un possibile pericolo per la salute derivante dalla quantità di thimerosal attualmente utilizzato nei vaccini umani.

L’OMS afferma anche: “Il mercurio è un elemento naturale che si trova nell’aria, nell’acqua e nel suolo. L’esposizione al mercurio – anche piccole quantità-può causare gravi problemi di salute ed è una minaccia per lo sviluppo del bambino in utero e all’inizio della vita. Il mercurio può avere effetti tossici sul sistema nervoso, digestivo e immunitario e su polmoni, reni, pelle e occhi. Il mercurio è considerato dall’OMS come una delle prime dieci sostanze chimiche o gruppi di sostanze chimiche di maggiore preoccupazione per la salute pubblica.”

È possibile richiedere un vaccino monodose, che non contiene mercurio. Il CDC afferma che per la stagione 2020-2021, solo i vaccini multidose contengono thimerosal. Circa l ‘ 87% della fornitura prevista di vaccino, o 171 milioni di dosi, prodotta per la stagione 2020-2021 sarà priva di thimerosal o ridotta di thimerosal. Per vedere quali vaccini contengono mercurio, si visita il sito web del CDC.

Ingredienti nei vaccini antinfluenzali

Gli ingredienti del vaccino antinfluenzale variano a seconda del tipo e della marca. Possono contenere tracce di uova. Alcuni vaccini contengono formaldeide, utilizzata nei mezzi di crescita e nella lavorazione o aggiunta al prodotto finale. La quantità di formaldeide è molto inferiore a quella naturalmente contenuta nel sangue. I vaccini potrebbero anche contenere gelatina a base di collagene animale, rendendolo stabile durante la conservazione e la spedizione.

Vaccini a base di uova

I vaccini a base di uova esistono da 70 anni. Per rendere questi un partner di laboratorio dell’OMS (o del CDC negli Stati Uniti) fornisce virus vaccinali candidati coltivati nelle uova. I virus vanno a società private che lo iniettano nelle uova di galline fecondate in modo che possa moltiplicarsi. Il liquido viene prelevato dalle uova contenenti il virus e quindi viene ucciso o inattivato. C’è una preoccupazione per questo tipo di vaccino se hai un’allergia alle uova. Il vaccino finale ha tali tracce che alcune persone che hanno un’allergia non hanno alcun problema. Ci sono altre opzioni, e se si dispone di un’allergia all’uovo, si prega di essere sicuri di portare in su con il vostro fornitore di assistenza. Secondo il CDC, circa l ‘ 81% della fornitura di vaccini prevista per la stagione influenzale 2020-2021 sarà prodotta utilizzando la tecnologia di produzione a base di uova.

Vaccini a base cellulare

I vaccini a base cellulare sono stati approvati nel 2012. È iniziato nelle uova ed è ora completamente privo di uova, ma viene coltivato in cellule animali. I vaccini a base cellulare utilizzano il rene canino Madin Darby (MDCK – cellule renali dei cani). Il vantaggio dei vaccini a base cellulare è che i produttori hanno un maggiore controllo sulle mutazioni e, si spera, un vaccino più efficace. Anche i vaccini a base cellulare non dipendono dalla fornitura di uova. Centinaia di migliaia di uova vengono utilizzate ogni anno nella produzione di vaccini antinfluenzali. I produttori producono vaccini a base cellulare più velocemente in uno scenario epidemico perché non si basano su una grande quantità di uova.

Vaccini ricombinanti

I vaccini influenzali ricombinanti sono stati approvati nel 2013. Questi sono fatti usando cellule di insetti e sono 100% senza uova. Questi tipi di vaccini non contengono thimerosal. Il prodotto contiene 45 microgrammi (mcg) di emoagglutinina per ciascuno dei tre ceppi influenzali mirati, tre volte quello che contiene la maggior parte degli altri vaccini antinfluenzali. L’unico vaccino ricombinante approvato per la stagione 2020-21 è Flublok Quadrivalent, prodotto da Sanofi Pasteur.

Se sei vegano, è complicato. Non esiste un vaccino antinfluenzale vegano, che potrebbe essere una considerazione se questo è importante per te.

Vaccini antinfluenzali disponibili per la stagione influenzale 2020-2021

Delle dieci opzioni totali di vaccino per questa stagione, tre sono approvate solo per gli over 65. Uno dei dieci è uno spray nasale che utilizza un vaccino vivo attenuato. Il CDC non raccomanda questo vaccino durante la gravidanza. Se sei incinta e opti per il vaccino antinfluenzale, la buona notizia è che riceverai un vaccino inattivato, quindi il virus non vive. La cattiva notizia è che si sarà sempre un’iniezione dal momento che lo spray nasale non è un’opzione.

I vaccini antinfluenzali sono trivalenti (3 componenti) – due ceppi A e un ceppo B, oppure sono quadrivalenti e hanno un ceppo B aggiuntivo. Per il periodo 2020-2021 è disponibile un solo vaccino trivalente (a 3 componenti), approvato per l’uso negli adulti di età superiore a 65 anni. Tutti gli altri vaccini antinfluenzali disponibili sono quadrivalenti (4 componenti).

Per la stagione 2020-21, ci sono sei opzioni di vaccino che potresti ricevere durante la gravidanza.

  • Afluria Quadrivalent (manufactured by Seqirus)
  • Fluarix Quadrivalent (manufactured by GlaxoSmithKline)
  • FluLaval Quadrivalent (manufactured by GlaxoSmithKline)
  • Fluzone Quadrivalent (manufactured by Sanofi Pasteur)
  • Flucelvax Quadrivalent (manufactured by Seqirus)
  • Flublok Quadrivalent (manufactured by Sanofi Pasteur)

Requesting a Specific Vaccine

The American College of Obstetricians and Gynecologists’ official statement is that pregnant women should receive any licensed, recommended, vaccino influenzale inattivato adatto all’età. I Centers for Disease Control and Preventions ‘ Advisory Committee on Immunization Practices e ACOG non raccomandano preferenzialmente una formulazione specifica del vaccino antinfluenzale.

Le scelte vaccinali a sua disposizione possono essere limitate dal vaccino effettuato dal medico o dall’ostetrica. Gli studi medici, le farmacie e gli ospedali devono ordinare i vaccini in anticipo e il costo gioca un ruolo significativo in cui acquistano i vaccini. Se si preferisce una marca specifica di vaccino, si prega di parlare con il medico o l’ostetrica. Probabilmente puoi trovare il marchio che desideri a basso costo in una farmacia o in un altro posto nel tuo quartiere.

La ricerca sulla sicurezza dei vaccini durante la gravidanza

Risposta infiammatoria

Uno studio mostra che la vaccinazione con virus influenzale trivalente suscita una risposta infiammatoria misurabile tra le donne in gravidanza. Sebbene per la stagione 2020-21 siano disponibili solo vaccini quadrivalenti per le future mamme, la ricerca sui vaccini dell’anno precedente è ancora applicabile. Mentre i ceppi dell’influenza cambiano ogni anno, molti degli altri ingredienti no. È interessante notare che l’influenza o il vaccino antinfluenzale che crea una risposta infiammatoria è che la preeclampsia e il parto pretermine hanno una componente infiammatoria. Quando sei incinta, vuoi limitare l’infiammazione quando possibile. Questo studio ha osservato che una risposta infiammatoria suscitata dalla vaccinazione è sostanzialmente più mite e transitoria rispetto a quella osservata nelle malattie infettive, sostenendo il valore clinico della vaccinazione. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare che la lieve risposta infiammatoria suscitata dalla vaccinazione è benigna in gravidanza.

Alcuni studi su animali mostrano che l’attivazione immunitaria materna durante la gravidanza può danneggiare lo sviluppo cerebrale della prole. Voglio stare lontano dal collegare l’autismo ai vaccini. Non ho visto alcuna prova concreta che ci sia un legame o una relazione causale. Inoltre, tieni presente che l’autismo è un disturbo dello spettro. Quindi questo ci dice che dal momento che è diagnosticato su uno spettro, con vari gradi, è improbabile che ci sia una causa, e più probabilmente, ci sono molte cause. Riconosco che ci sono genitori che credono fermamente che il loro bambino abbia sviluppato l’autismo dopo la vaccinazione.

Alcuni studi su animali che coinvolgono roditori e scimmie potrebbero sollevare domande su come una risposta immunitaria materna colpisce un bambino in utero. Uno studio sui topi mostra che l’attivazione immunitaria materna influenza lo sviluppo cerebrale di un feto. In definitiva un vaccino antinfluenzale crea una risposta immunitaria, ma anche l’influenza. La linea di fondo è che c’è molto che non sappiamo circa le reazioni immunitarie durante la gravidanza e come che potenzialmente colpisce un bambino in utero.

Vaccino antinfluenzale e aborto spontaneo

C’è stato un recente studio che ha fatto notizia sul vaccino antinfluenzale e aborto spontaneo. Voglio andare oltre i titoli clickbait e parlare di ciò che questo studio ha trovato e che cosa potrebbe significare per voi. Lo studio ha concluso che l’aborto spontaneo nel primo trimestre è stato associato al vaccino antinfluenzale quando il vaccino è stato somministrato nei 28 giorni precedenti. L’associazione era significativa solo tra le donne vaccinate nella precedente stagione influenzale. Questo studio ha esaminato le donne che hanno ricevuto sia il vaccino della stagione 2010-2011 che il vaccino 2011-2012. I ricercatori hanno notato che questo studio non stabilisce una relazione causale tra vaccinazione antinfluenzale ripetuta e aborto spontaneo, ma ulteriori ricerche sono giustificate.

Naturalmente, i titoli che collegano il vaccino antinfluenzale e l’aborto portano tutti nel panico. Organizzazioni come il CDC e ACOG si sono affrettati a rispondere che alla fine raccomandano ancora il vaccino antinfluenzale per le madri in attesa. ACOG e il CDC affermano che il vaccino antinfluenzale è sicuro durante la gravidanza. Lo studio non ci dice molto, a parte che sono necessarie ulteriori ricerche. Se avete dubbi sul vaccino antinfluenzale o quando ottenere il vaccino antinfluenzale durante la gravidanza, si prega di portare in su con il medico o ostetrica. Ricorda, questo non è obbligatorio. È interamente la vostra scelta se si opta in avere il vaccino antinfluenzale. Come ogni intervento, questa dovrebbe essere una decisione di consenso informato.

Sicurezza del vaccino durante la gravidanza

Cinque di queste sei opzioni di vaccino a sua disposizione presentano alcune variazioni di disclaimer che non vi sono dati sufficienti sul vaccino nelle donne in gravidanza per informare i rischi associati al vaccino. Sappiamo che le donne incinte sono sottorappresentate nelle sperimentazioni vaccinali. C’è un’eccezione, e questo è il vaccino Flucelvax. Il produttore, Seqirus, ha eseguito uno studio di tossicità riproduttiva e dello sviluppo nei conigli. I conigli hanno ricevuto tre dosi (una pre-gravidanza e due durante la gestazione) circa 15 volte la dose umana in base al peso corporeo. Non hanno osservato effetti avversi sull’accoppiamento, sulla fertilità femminile, sulla gravidanza, sullo sviluppo embrio-fetale o sullo sviluppo post-natale. Non sono state riscontrate malformazioni fetali correlate al vaccino o altre evidenze di teratogenesi. I risultati di questo studio sono una buona notizia. Il foglietto illustrativo afferma inoltre che, poiché gli studi sulla riproduzione animale non sono sempre predittivi della risposta umana, questo vaccino deve essere usato durante la gravidanza solo se chiaramente necessario.

Possibili effetti indesiderati dei vaccini antinfluenzali

Gli effetti indesiderati più comuni riscontrati dalle donne in gravidanza sono gli stessi riscontrati da altri adulti. Sono generalmente lievi e includono:

  • Dolore, arrossamento, gonfiore o dal colpo
  • Svenimento
  • mal di testa
  • Febbre
  • dolori Muscolari
  • Nausea
  • Fatica

Se gli effetti collaterali si verificano, di solito iniziano subito dopo il colpo è dato e generalmente durano 1-2 giorni. Raramente, i colpi di influenza possono causare i problemi seri come le reazioni allergiche severe. Si prega di informare il medico o l’ostetrica se si verificano effetti collaterali.

Efficacia ed efficacia dei vaccini antinfluenzali

Il successo del vaccino antinfluenzale dipende sia dall’efficacia che dall’efficacia. Il CDC misura l’efficacia con studi randomizzati in cui un gruppo di persone ottiene il vaccino antinfluenzale o il placebo, rispetto al fatto che ottengano l’influenza. Il CDC misura l’efficacia di quante persone prendono l’influenza e visitano un medico.

Secondo il CDC, uno studio ha mostrato che ottenere un vaccino antinfluenzale ha ridotto il rischio di una donna incinta di essere ricoverata in ospedale con l’influenza in media del 40%. Questo studio ha esaminato i dati raccolti in molti ospedali diversi per oltre sei anni. Di 19.450 ricoveri per respiratoria acuta o febbre, solo 1.030 madri incinte sono state testate per l’influenza, di quelle 598 sono risultate positive per l’influenza. il 13% delle donne che hanno avuto l’influenza sono state vaccinate e il 22% delle donne che sono risultate negative sono state immunizzate. Quando i ricercatori hanno aggiustato l’efficacia del vaccino per il sito, la stagione, i tempi della stagione e la presenza di qualsiasi condizione medica ad alto rischio, hanno ottenuto una cifra del 40%. Il motivo per cui vado attraverso i dati qui è quello di mettere questa conclusione in prospettiva.

Il CDC afferma che studi recenti mostrano che i vaccini possono ridurre il rischio di malattia influenzale di circa il 40-60% tra la popolazione complessiva durante le stagioni in cui la maggior parte dei virus influenzali circolanti sono come i virus del vaccino antinfluenzale. Il CDC ha anche tenuto traccia dell’efficacia, che risale al 2004. Questi dati pubblicati mostrano il tasso di efficacia per ogni anno. Nel complesso si tratta di una grande gamma dal 10-60% a seconda dell’anno. Per la stagione influenzale 2018-2019, era 29%. I dati preliminari per la stagione 2019-2020 mostrano che il vaccino era circa 35% efficace per quelle età 18-49, che in genere includerebbero la maggior parte delle madri che si aspettano. Questo numero è più alto negli anni che prevedono con precisione i ceppi influenzali giusti che sono più comuni.

Se si ottiene il vaccino antinfluenzale, è ancora possibile ottenere l’influenza. Questo accade per un paio di motivi. In primo luogo, potresti essere infettato da un ceppo di influenza non incluso nel vaccino. In secondo luogo, ci vogliono due settimane perché il tuo corpo produca anticorpi, il che ti lascia vulnerabile durante quel lasso di tempo di due settimane.

COVID-19

L’attuale pandemia di COVID-19 introduce alcune considerazioni aggiuntive per il vaccino antinfluenzale. Ci sono molte speculazioni da parte degli scienziati su come questa stagione influenzale possa differire dagli ultimi anni. Misure come l’allontanamento sociale, l’uso di maschere e i bambini che non frequentano le scuole potrebbero comportare un minor numero di casi di influenza. I tassi di vaccino possono diminuire quest’anno in quanto le persone sono più riluttanti a visitare il proprio medico o una struttura medica a causa del rischio di COVID-19.

Sia la SARS-CoV-2, che causa COVID-19, sia l’influenza sono virus respiratori. Condividono molti degli stessi sintomi e si diffondono allo stesso modo. Se si ottiene un virus respiratorio, potrebbe non essere in grado di dire se si tratta di SARS-CoV-2 o influenza senza un test diagnostico. Una differenza è che molte persone sperimentano la perdita del gusto o dell’olfatto con l’inizio della COVID-19. Il CDC ha una ripartizione delle differenze tra i sintomi di questi due virus. Se si verificano sintomi, si prega di informare il medico o l’ostetrica. La ricerca di sintomi online può creare molta ansia e l’unico modo definitivo per sapere se hai l’influenza o la COVID-19 è con un test diagnostico. Poiché l’influenza e la SARS-CoV-2 sono diverse, è possibile che tu possa ottenere entrambi. Un vaccino antinfluenzale può proteggerla da alcuni ceppi dell’influenza, ma non può proteggerla dalla SARS-CoV-2.

Si rivolga al medico o all’ostetrica

Si rivolga al medico o all’ostetrica in merito al vaccino antinfluenzale. Se avete dubbi, portarli su. Se vuoi prendere in considerazione una specifica marca di vaccini o desideri evitare un certo tipo di vaccino, portalo su. Sono il tuo partner di fiducia durante la gravidanza e la loro opinione merita di essere ascoltata. Si prega di discutere tutte le domande, non importa quanto piccolo o sciocco possono sembrare.

Grazie alle straordinarie aziende che hanno supportato questo episodio.

Better Help ti connette a un terapeuta professionista autorizzato in meno di 24 ore. Ci sono consiglieri specializzati in tutte le aree tra cui depressione, stress, ansia, relazioni, autostima o traumi. È inoltre possibile utilizzare questo servizio per essere proattivi circa prendersi cura della propria salute mentale. Connettiti in un ambiente online sicuro e privato tramite testo, chiamate o video. Unisciti a me, e oltre 1 milione di persone, prendendo in carico la loro salute mentale. Risparmia il 10% sul tuo primo mese cliccando qui.

Zahler produce una vitamina prenatale di alta qualità che ha la forma attiva di folato più omega 3 e DHA. Per l’attuale codice promozionale per risparmiare su una straordinaria vitamina prenatale, fai clic su questo link Zahler Prenatal + DHA. Durante il mese di ottobre 2020 puoi risparmiare il 30% di sconto su Prenatal + DHA, oltre a ottenere una copia PDF gratuita del libro Your Birth Plan. Clicca qui per i dettagli.

Mommy Steps rende solette specificamente per la gravidanza. Hanno solette per scarpe da ginnastica e quelle per appartamenti o stivali. Puoi persino scaldarli nel tuo forno e modellarli ai tuoi piedi. Mommy Steps offre uno sconto esclusivo del 20% per gli ascoltatori del podcast di gravidanza. Clicca qui per check them out e inserire i piedi codice promozionale quando si checkout.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.